domenica 13 gennaio 2008

I choco chips cookies di Trish Deseine


Tornata dall'Italia avevo varie cosine da postare e non sapevo a quale dare la precedenza, cosí tra una cosa e l'altra é passata quasi una settimana...Ah l'indecisione! Che cosa orribile ;)
Fatto sta che alla fine ho lasciato perdere tutto e mi sono fatta prendere da una specie di 'biscottite da ritorno' - ossia la mania di infornare biscotti tipica del periodo natalizio -, e voilá, ho provato finalmente questa ricetta dal libro
Best of chocolat, un librino carino e con foto deliziose come la maggior parte delle edizioni Marabout. Devo dire che giá in un'altra occasione mi ero accorta che le ricette non sono da prendere proprio alla lettera, e infatti. In questo caso, anziché cuocere i biscotti 10 min  a 200 gradi, ho dovuto optare per una cottura + lunga - 15 min scarsi - a 180 gradi, che sennó conservavano un sentore di crudo all'interno. Sará che magari il mio forno lascia un pó a desiderare (diciamolo pure, é francamente una schifezza)? ;)

per 25-30 biscotti


gr 125 zucchero bruno
gr 170 burro demi-sel 
2 cucchiai sciroppo d'acero
1 uovo sbattuto
gr 280 farina
gr 60 cioccolato fondente o al latte a pezzi non troppo piccoli (oppure, in Italia, pepite di cioccolato Perugina...) 
gr 40 noci di macadamia a pezzetti (anche le noci vanno benissimo)

Sbattere a crema burro, zucchero e sciroppo d'acero, aggiungere l'uovo sempre mescolando ed infine in un colpo la farina, le noci ed il cioccolato. Mescolare bene per uniformare il composto, poi passarlo su un piano leggermente infarinato e dare alla pasta la forma di un cilindro. Avvolgerlo in carta trasparente e passare in frigo qualche ora (Trish indica 5-6 ore, io ho esagerato e ce l'ho lasciato tutta la notte...). Scaldare il forno, poi riprendere il salamotto e tagliarlo con un coltello a lama liscia in rondelle dello spessore di circa 1/2 cm, posandole via via sulla placca rivestita di carta forno o di un foglio di silicone; infine infornare finché i bordi dei biscotti non appaiono dorati. Raffreddare su una griglia.
¡Bien hallados! 

16 commenti:

anna ha detto...

Prendere alla lettera tutte le ricette? Io sono quella che le modifica sempre, partendo dalla farina, uso quella gluten free e poi di conseguenza devo riadattare il resto degli ingredienti...ma l'importante è il risultato finale...baci

monique ha detto...

ATTENTATO!!! è partito il dietblog e tu che fai??biscotti???! che fame ragazzi...belli questi biscotti e neanche difficili da fare per l'imbranata che sono!

giu&cat ha detto...

Che bella foto! E che buoni i biscotti! Quando eseguo per la prima volta una ricetta la seguo sempre alla lettera, ma spesso mi pento (soprattutto nei dolci tratti dai libri americani, che sono sempre un po' troppo dolci). Cat

( ^^)/ ha detto...

Questi li devo preparare per mio fratello, sono i suoi preferiti!!! L'ultima ricetta che ho provato non è stata promossa! L'aspetto di questi è bellissimo...

Ciao 0_0Tina

angie ha detto...

anna: a proposito di gluten free...chissá come vengono con la farina di riso! :)
monique: si, sono facili, divertenti e poco impegnativi, considerato che li puoi parcheggiare crudi in frigo + o meno quanto vuoi ;)
giu&cat: benvenuta! Sono d'accordo con te, bisogna andarci piano con le dosi nelle ricette americane...in questo caso cmq il tutto mi é sembrato abbastanza equilibrato...ma la mitica Trish é irlandese :)
(^^)/ Benvenuta anche a te! Se vuoi provarli vai tranquilla...e poi mi dirai!

Mary ha detto...

Ehi, bentornata! Vorrei tanto assaggiarne un po'...non hanno ancora inventato un rivelatore di gusto virtuale?? ;) Baci

salsadisapa ha detto...

hanno un aspetto splendido.. e poi adoro lo sciroppo d'acero!

Sorina ha detto...

Oh definately going on my must try list!!! Sounds yummy!!!

Cannelle ha detto...

Perdonami...che cos'è il burro demi-sel?Grazie;-)

angie ha detto...

mary: non sarebbe una cattiva idea, cosí uno sa se é il caso di provare una ricetta nuova o no! ;)
salsadisapa: pure io, anche se da queste parti - e mi sa, ovunque - le imitazioni fatte con ingredienti di dubbia provenienza sono in agguato! :/
sorina: thank you sooo much! Give those a try :)
cannelle: il burro demi-sel - o salato - qui si trova di marchi francesi come Président oppure danesi, se vivi in cittá non avrai problemi in qualche supermercato!

E per tutti tutti: non sono scomparsa! é che il mio pc é dal dottore ;), e postare é diventato complicato. MA, lavoro dietro le quinte :) e torneró quanto prima, se avrete voglia di leggermi!

unika ha detto...

Perfetti questi biscotti.....userò i tuoi consigli per la cottura:-) ti aspetto nel mio blog
http://ipiaceridellavita.myblog.it/
Annamaria

Rosa ha detto...

il tuo blog è bellissimo! complimenti!

Kissaki ha detto...

io adoro i chocolate chips...

Mercè ha detto...

Tienes razón en cuanto a alargar la cocción.
Tengo el mismo libro y hice lo mismo que tu alargar la cocción y dejarlas reposar mas horas.
Por cierto he hecho tus grittibänz y son buenisimos.

Anonimo ha detto...

mannaggia a questi libri di ricette!!
Certe volte anche le dosi son mica esatte... :)
ma noi si fa ad occhio vero angie??
besitos querida
Sandra Untoccodizenzero

angie ha detto...

unika: grazie! faccio un salto da te :)
rosa: esageraaaaaata! ;D
kissaki: a chi lo dici...é il tipico 'vizietto' che crea dipendenza ;)
mercé: ¡no me digas! Porfa avísame si has hecho otras recetas en el librito! Para que vayamos experimentando :D Pcierto me alegro muchísimo de que te hayan gustado los grittis. Nunca podía imaginar que alguien haría la receta en España!
sandra: si, é vero. Ed é vero che a volte si fa ad occhio, specie quando ci si sente + sicure :)
¡hasta pronto cariño!