giovedì 26 aprile 2007

Crostata cioccopera


Ovvero: pazzi per il cioccolato cap. 2. Contrariamente a quello che faccio di solito, in questo caso non ho aggiunto nessun ingrediente 'extra' alla ricetta base (che comunque é il risultato di diverse fonti, tra cui un vecchio quadernino di ricette) perché volevo provare l'abbinamento cioccolato-pere senza contaminazioni 'speziate' o aggiunte più o meno creative.

Pasta brisé:

farina gr 225
burro freddo a pezzetti gr 100
sale 1 pizzico
zucchero mezzo cucchiaino
acqua gelata mezzo bicchiere circa

Farcitura

cioccolato fondente 55% gr 150
uova 2
panna liquida gr 80
pere 4

zucchero gr 75
biscotti secchi sbriciolati 2 cucchiai

Preparare la pasta setacciando la farina con il sale e lo zucchero in una ciotola. Fare la fontana ed aggiungere il burro, poi mescolare con la punta delle dita per ottenere delle grosse briciole; a questo punto aggiungere poco a poco l'acqua (io ne tengo sempre in frigo, anche d'inverno perché in questo tipo di impasti é fondamentale) e lavorare brevemente per formare un impasto omogeneo. Stendere su un piano infarinato e rivestire con la pasta uno stampo da crostata da 26 cm max in precedenza imburrato. Coprire la superficie con carta forno e fagioli o ceci secchi, poi lasciar riposare in frigo una mezzoretta. Nel frattempo, cuocere a fiamma molto bassa le pere sbucciate con acqua e 25 gr di zucchero. Infornare il guscio di pasta a 200 gradi per 15 min, poi eliminare fagioli e carta e passare in forno altri 10 min circa. Fondere il cioccolato. Sbattere con una frusta ad immersione le uova ed il restante zucchero finché non saranno gonfie e spumose, poi aggiungere la panna ed infine il cioccolato fuso.
Cospargere la pasta con i biscotti secchi, disporre a raggiera le pere prima tagliate e liberate dal torsolo e coprire con la crema al cioccolato. Infornare per 20 min circa a 180 gradi.

p.s. Consumare senza moderazione, somministrando una o più fette dopo i pasti. Effetti collaterali: euforia, generale miglioramento dell'umore. :-)

5 commenti:

Mary ha detto...

Appena ho aperto il blog, un' unica reazione: wooooooow (altro che windows vista!).
Adesso leggo il post, estasiata, e vediamo... :-)

Mary ha detto...

Insomma, questa crostata è una vera iniezione di serotonina pura!!! Da deliziarsene in barba alle diete pre-estate...altro che sensi di colpa!!!

angie ha detto...

giusto Mary. Non è raro osservare un sorriso di beatitudine stampato sulla faccia di chi si abbandona a questo dolce senza ripensamenti (è scientifico, tutti quelli che erano a cena l'altra sera hanno sperimentato l'effetto) ;-)

Helene ha detto...

I love that Spanish helps me understand Italian...but...I still can't get what "(4) pere" means? Can you help?

angie ha detto...

Helene: pera=pear

Come again anytime and I'll be happy to give you any explanation and/or translations that u might need, from Italian or Spanish :-)
Btw, it was funny to discover that you live in South Carolina as I've been there once years ago...